COME NASCE
Associazione Culturale Casanova. Sono più di dieci anni che esiste e nonostante qualche refolo di scetticismo suona sempre meravigliosamente.
L’ultima osteria, tipo di cultura latente e comunque sempre un luogo buono per incontrarsi nelle ore libere, era sparita. Qualche vecchio, desideroso di passare cinque minuti in compagnia, si rifugiava ogni tanto nella casa di qualche compaesano, accogliente ma pur sempre privata.
Nei primi anni ’90 due “Festaroli”, chiusi i festeggiamenti, si misero alla ricerca di una casa o di un terreno con lo scopo di creare un centro che ovviasse a questa mancanza.
Cosa tentata più volte negli anni precedenti ma sempre fallita.
Da ciò appunto uno scetticismo quasi generale. Ma recitava un piccolo manifesto affisso sui muri di Colle, Collecchia e Strava (bando al deleterio campanilismo):
“Chi vuole bene a Casanova è pregato di intervenire alla riunione delle ore…”.
Al secondo tentativo si presentarono in molti ed anche se tra mille difficoltà nacque l’Associazione. Merito innanzi tutto di coloro che si iscrissero con fiducia creando le basi.
Merito grandissimo di tutti coloro che si sono prestati, chi più chi meno, ad organizzare la riuscita dello Statuto e a fare i lavori necessari per attrezzare la sede.
Evito accuratamente di fare nomi per non creare disparità di giudizi (dobbiamo ancora migliorare molto sotto il profilo comunitario).
L’unica eccezione mi sia concessa nei riguardi del vecchio presidente Aldo Renzi, che per ben dieci anni ha retto l’Associazione Culturale Casanova con il massimo impegno e dedizione.

Nella vita di oggi è molto più facile perdersi che trovarsi. Un’associazione culturale unisce e nel migliore dei modi. Curiamola con impegno.

(Le notizie relative all'Associazione Culturale Casanova sono state fornite e scritte da Sergio Menighetti, il quale si ringrazia per la collaborazione e per averne consentito la riproduzione in questo sito).


IL COMITATO
L'associazione Culturale Casanova è un'associazione a tutti gli effetti.
Non è a fine di lucro ed è principalmente a scopo ricreativo ma si prefigge di tutelare e valorizzare il patrimonio morale, sociale e culturale della frazione di Casanova, può acquistare beni mobili e immobili per il conseguimento dei suddetti scopi e ha la facoltà di affiancare il comitato organizzatore delle feste casanovenghe mettendo a disposizione, previa delibera del consiglio direttivo e del Presidente dell'ACC, sia le strutture interne sia un contributo economico (dall'art. 3 dello Statuto).
Iscrivendosi all'ACC si acquista il requisito di socio, accettando di rispettare e perseguire tutto quanto stabilito dallo Statuto (art. 7).
Le regole sono quelle della pacifica convivenza, dell'educazione, del rispetto della dignità e della personalità di ciascun socio, del rispetto e della conservazione scrupolosa delle strutture messe a disposizione.

Il Consiglio direttivo è l'organo di governo dell'associazione e si rinnova ogni tre anni in sede all'assemblea di tutti i soci.
Ad agosto 2014 l'assemblea ha eletto:
Andrea Ungari (Presidente),
Luciano Vannimartini (Vice presidente),
Michele Bambara, (Segretario),
Angelo Lauri,
Barbara Bevilacqua,
Daniela Amadei,
Francesca Maraschin,
Laura Ancori,
Leonardo Felici,
Melissa Punzo,
Silvia Tosi.


Queste sono le persone che si stanno impegnando personalmente affichè l'Associazione possa crescere e migliorare ogni anno.

Lo statuto dell'ACC è stato depositato presso lo studio del notaio CESARINI di Norcia in data 29.08.1993 e registrato presso l'ufficio del Registro di Spoleto in data 16.09.1992.



La piantina dell'Associazione come si presenta oggi.



I PROGETTI
Sistemazione del campo di calcio che verrà nuovamente spianato e sua recinzione --> FATTO 2011
Nuovi giochi per il parco giochi --> FATTO 2008/2009/2010
Acquistare un tavolo da ping pong e "rinfrescare" il bigliardino --> FATTO 2008
Realizzazione del campo di bocce in sintetico --> FATTO  2010
Sostituzione gazebo di ferro con strutture lignee --> FATTO
Staccionata dal cancello al barbecue --> FATTO 2006
Valorizzazione area gioco bimbi--> FATTO 2014
Copertura tra la direzione e la zona relax per creare zona d'ombra--> Progetto tra 2012/2016
Rifacimento cemento campi polivalenti --> Progetto tra 2012/2016